…e si adagiò sul fianco della collina

Posted by in le nostre fatiche...

In una natura quasi selvaggia, dove la mano dell'uomo si riconosce quasi solo nel tortuoso segno della strada che sale verso l'appenino, c'è una collina che sembra messa lì apposta per assorbire il caldo sole del pomeriggio. Ed è proprio lì che ci è stato chiesto di progettare un edificio che potesse accogliere una cantina vinicola e un eventuale piccolo agriturismo. Un edificio a stretto contatto con l'ambiente naturale, che si fondesse con esso senza invaderlo, pur restando riconoscibile e comodo da utilizzare e da vivere.    Il terreno su...read more